Chi sono i 4 player che investiranno in Italia
in ,

Alitalia: il 15 si chiude, dichiarazione di Di Maio

Entro il 15 Luglio dovrà essere manifestato interesse per Alitalia: ecco chi sono i players

“Alitalia: il 15 si chiude” con queste parole il vicepremier Di Maio ha riassunto tutta la situazione della compagnia.

Alitalia è la compagnia aerea di bandiera dell’Italia. Alitalia nel corso degli anni ha preso molte quote di mercato, questa situazione ha portato la compagnia in una situazione di crisi da cui ancora non riesce a risollevarsi. In molti si chiedono se la compagnia riuscirà mai a risollevarsi o meno, per ora la situazione non sembra semplice. Nel corso degli anni la compagnia ha perso diversi miliardi di euro.

Gli interventi statali per salvare la compagnia aerea sono stati numerosi, tuttavia non hanno portato i risultati voluti.

Alitalia: il 15 si chiude. Data in cui arriveranno le offerte vincolanti

Una cordata formata da tre player e un quarto ancora non certo vuole acquisire Alitalia. I tre player che hanno manifestato la volontà di partecipare a questa cordata sono:

  • Ferrovie per il 35%;
  • La compagnia americana Delta per una quota dal 10 al 15%;
  • Mef per una quota del 15%;

Il quarto player ancora non si sa con certezza chi sarà, tuttavia in diversi hanno espresso il loro interesse ad investire in questo progetto tra cui: il Gruppo Toto, Claudio Lotito e German Efromovich (Avianca).

Il Gruppo Toto è sceso in campo manifestando un possibile interesse ricordando che in passato con AirOne era un valido competitor della compagnia di bandiera. Carlo Toto inoltre faceva parte dei “capitani coraggiosi” nominati da Berlusconi per salvare Alitalia nel 2009.

Avianca invece è la compagnia di bandiera della Colombia che sembra possa essere interessata ad effettuare un investimento.

Tra i player l’ombra di Atlantia dei Benetton c’è sempre. Il ministro Di Maio ha sottolineato che non c’è stata alcuna manifestazione di interesse da parte della società e che non ci sono pregiudizi nei loro confronti.Il governo deve porre attenzione però al caso autostrade, una eventuale offerta non deve diventare un ricatto per lo Stato.

Di Maio ha comunicato ai sindacati che sicuramente fino a fine anno i voli della compagnia continueranno ad esserci e che faranno in modo di trovare una cordata che possa investire in essa adeguatamente.

Cosa ha portato al declino Alitalia

Nelle distanze a corto raggio Alitalia rispetto alle compagnie low cost perde diverse quote di mercato. Le compagnie low cost, principali competitor di Alitalia per le tratte da e per l’Italia sono EasyJet e Ryanair. Entrambe le compagnie offrono i biglietti aerei a dei prezzi molto più competitivi. Ovviamente offrono il numero minimo di servizi, in quanto ogni servizio aggiuntivo ha un costo.

La compagnia aerea che ha più quote nel mercato internazionale è Ryanair seguita da EasyJet e IAG.

La compagnia Alitalia viene definita una Bad Company perchè ha circa un debito di 3,2 miliardi di euro, sia verso le banche che verso i fornitori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

David Sassoli: presidente Europarlamento

Rischio Minsky Moment nel mercato americano?