David Sassoli è il nuovo presidente dell'Europarlamento
in ,

David Sassoli: presidente Europarlamento

David Sassoli è il nuovo presidente dell’Europarlamento: storia e passioni del nuovo presidente

David Sassoli è il nuovo presidente dell’Europarlamento. Sassoli è un candidato del gruppo socialdemocratico che ha raggiunto la maggioranza delle preferenze 345 per diventare presidente dell’Europarlamento.

David Maria Sassoli succede il presidente Antonio Tajani. I due hanno qualcosa in comune nelle loro carriere, cioè un’esperienza nell’ambito giornalistico.

Sassoli ha dichiarato: “I cittadini hanno dimostrato invece di credere ancora in questo straordinario percorso, l’unico in grado di dare risposte alle sfide globali che abbiamo davanti a noi”. Ha dichiarato inoltre che l’obiettivo è di: «Ritrovare lo spirito dei padri fondatori».

Storia di David Sassoli

David Sassoli nasce nel 1956 a Firenze. Il suo legame con la terra madre rimane indissolubile nel tempo. Proprio a Firenze inizia la sua carriera giornalistica, inizia a lavorare per diverse piccole testate giornalistiche. La sua passione per la politica però lo accompagna durante tutto il suo percorso di vita. Si occupa infatti di inchieste politiche e in ambito economico.

Nel 186 diventa un giornalista professionista. Nel 1992 viene assunto in Rai come inviato del Tg3. Collabora nel suo percorso lavorativo con Michele Santoro e diventa un viso sempre più conosciuto per gli italiani. Conduce trasmissioni come Cronaca in Diretta. Infine conduce sia alle 13:30 che alle 20:00 il Tg1 e diventa vicedirettore.

David Sassoli: presidente Europarlamento e la sua carriera politica

La carriera politica inizia a Roma, dove studia in giovane età scienze politiche. Il suo “battezzo” politico avviene però grazie a Walter Veltroni allora sindaco di Roma che fondò il Partito Democratico. Il partito democratico racchiudeva la sinistra italiana e la parte cattolica. Affascinato da questo progetto, Sassoli fu uno dei primi sostenitori di questo nuovo partito. Si candidò per le elezioni Europee con il Pd nel 2009 e ottenne ben 412.500 preferenze, diventando il parlamentare del Pd più votato in Europarlamento. Dieci anni dopo è stato eletto presidente dell’ Europarlamento.

Prima di diventare presidente dell’Europarlamento si scontra con alcune delusioni. Nel 2012 ha la più grande delusione politica. Si candida a diventare sindaco di Roma, come suoi avversari politi trova Paolo Gentiloni e Ignazio Marino. Vede il traguardo molto vicino ma a vincere quelle elezioni politiche e diventare sindaco è Ignazio Marino.

Nel 2014 si ricandida al Parlamento Europeo e riesce ancora ad essere uno dei più votati del Partito Democratico in Europa. Il suo ottimo lavoro è riconosciuto da tutti nel parlamento europeo.

Il 3 luglio del 2019 diventa Presidente del Parlamento Europeo. Sassoli ha ottenuto la maggioranza alla seconda votazione. Alla prima votazione ha ricevuto 334 voti mentre alla seconda 345 ottenendo la maggioranza.

Le parole di Sassoli

David Sassoli il nuovo presidente dell’Europarlamento dopo aver succeduto Tajani, nel suo discorso di presentazioni ha toccato diversi temi tra cui:

  • Rilancio degli investimenti sostenibili;
  • Un maggior ruolo delle donne ai vertici dell’economia, della politica e del sociale;
  • Coniugare crescita, protezione sociale e rispetto dell’ambiente

Questi sono obiettivi ambiziosi ma raggiungibili. L’italia può gioire ancora, ha un rappresentante di spicco nel Parlamento Europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

azioni poste

Azioni Poste: come investire

Alitalia: il 15 si chiude, dichiarazione di Di Maio