Alitalia ha trovato il quarto partner ed è Atlantia
in ,

Operazione Alitalia: Atlantia quarto partner

Scelto il quarto partner di Alitalia: comunicato di Fs e dichiarazioni Di Maio

Operazione Alitalia: Atlantia quarto partner è questa la decisione delle Ferrovie dello Stato. Alitalia è la compagnia di bandiera italiana.

Per anni e tutt’ora è in una situazione delicata. Molte volte in passato si è pensato di vendere la compagnia di bandiera per i suoi sostanziosi debiti, tuttavia lo Stato ha sempre creduto in questo progetto.

Anche oggi con il governo giallo-verde, Lega, Movimento 5 Stelle l’obiettivo è quello di rilanciare la compagnia, soprattutto per attrarre turisti da qualsiasi parte del mondo.

Operazione Alitalia: Atlantia quarto partner

Il quarto partner in Alitalia si sommerà agli altri 3 che si sono già proposti, cioè il Mef, le Fs e Delta (la compagnia americana, seconda per dimensioni al mondo e prima per redditività). Il 15 luglio si chiude l’operazione, queste sono state le dichiarazioni di Di Maio e cosi è stato. Per occupare la posizione di quarto partner si erano proposti diversi players tra cui:

  • German Efromovich: patron di Avianca (compagnia di bandiera Colombiana);
  • Atlantia: compagnia gestita dalla famiglia Benetton;
  • Toto: in passato è stato il fondatore della compagnia AirOne;
  • Lotito: presidente della società sportiva di calcio, Lazio.

Come previsto Mediobanca ha ricevuto nei tempi pattuiti e stabiliti anche dal ministro Di Maio le lettere da parte dei gruppi con le relative garanzie.

Di Maio vuole che la compagnia non solo garantisca gli standard qualitativi e i posti di lavoro ma che investa maggiormente nelle rotte a lungo raggio.

Secondo indiscrezioni di questi giorni sembra che Delta abbia proposto un ridimensionamento della società, ipotesi che probabilmente non sarebbe accolta con parere favorevole dal ministro.

Tra i quattro, i primi probabilmente esclusi sono stati sia Avianca che Lotito. Secondo diverse opinione davano poche garanzie sulla fattibilità dell’operazione economica.

Alitalia: una gara a due

Le due compagnie che hanno lottato fino in fondo per diventare il quarto partner di Alitalia sono state: Atlantia e il gruppo rappresentato da Toto.

Il gruppo rappresentato da Toto aveva pianificato e proposto una maggiore internazionalizzazione dell’impresa, investendo nelle rotte a lungo raggio. Il ministro Di Maio sembrava appoggiare questa scelta invece, a spuntarla su tutti è stata Atlantia, la compagnia gestita dalla famiglia Benetton, fortemente voluta dal ministro Salvini.

Il cda di Ferrovie dello Stato ha dichiarato che ad affiancare i tre partner sarà proprio Atlantia.

Atlantia-Di Maio, posizioni divergenti?

Il ministro Di Maio dichiara: “Sia chiara una cosa però: niente e nessuno cancellerà i 43 morti del Ponte Morandi. Niente e nessuno cancellerà il dolore delle loro famiglie. Sulla revoca della concessione ad Autostrade non indietreggiamo di un solo centimetro! Andiamo avanti. Meno parole, più fatti!”.

Risulta comunque singolare che Atlantia abbia dichiarato di voler allungare i tempi per valutare il possibile piano aziendale e nonostante tutto sia stata scelta a discapito degli altri gruppi.

Il ministro Di Maio aggiunge comunque che lo Stato detiene la maggioranza dell’azienda e non ci deve essere nessun pregiudizio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Web tax e il conflitto tra il governo americano e francese

Amazon: Antitrust apre indagine su uso scorretto di dati