Il rischio del Misky Moment può riguardare il mercato americano?
in ,

Rischio Minsky Moment nel mercato americano?

Cos’è il Minsky Moment? Può presentarsi? Caratteristiche di questo rischio

Esiste davvero la possibilità della materializzazione del rischio “Minsky Moment” nel mercato americano?

Avete mai visto quei cartoni in cui il protagonista cammina su un filo o un ponte a grandi altezze e ad un certo punto vede in basso? Bene, in quel momento si sente terrorizzato, perde contatto con il terreno, rischia di precipitare, i mercati in un certo senso si comportano in modo simile.

Quando i mercati sono in una fase di espansione per molto tempo, sono destinati a rallentare. Proprio in questa fase di crescita quindi è lecito porsi domande su come prepararsi al futuro rallentamento.

Teoria di Hyman Minsky

Hyman Minsky fu un allievo di Joseph Schumpeter all’Università di Harvard. Minsky si è sempre occupato dei problemi dei mercati finanziari. I suoi studi si sono concentrati sulla fragilità dei mercati finanziari e sulle bolle speculative.

La teoria più famosa di Minsky sostiene che le situazioni di eccesso nei mercati generano un’euforia speculativa, questo amplifica le fluttuazioni nei mercati.

Le fluttuazioni nei mercati sono amplificate perchè c’è una maggiore fiducia generale tra i vari stakeholders che agiscono sui mercati che iniziano a sottostimare i rischi.

Se un titolo affronta delle fasi di bassa volatilità si crede erroneamente che questa situazione potrà protrarsi a lungo, nel momento in cui la volatilità aumenta si crea una situazione di panico generale nel mercato. Questo è il famoso Minsky Moment.

Gli studi di Minsky sono associati spesso alla crisi del 2008 dei mutui Subprime.

Rischio Minsky Moment nel mercato americano?

L’economia americana non è mai stata in crescita come in questo momento negli ultimi 13 anni. Trump si dice orgoglioso della crescita economica, il pil è cresciuto nel secondo trimestre del 4,1%. Trump ha dichiarato “Siamo in corsa per la cresciuta annuale maggiore degli ultimi 13 anni”.

Quanto dice il presidente americano è vero, tuttavia il mercato americano secondo molti economisti è “drogato”. L’aumento del pil in questo periodo è stato così esponenziale perchè c’è stato un forte balzo relativo alle esportazione in relazione alla politica economica in certa che sta attuando l’America e le tensioni con altri Paesi.

In alcuni settori quindi le esportazioni sono aumentate non per necessità del mercato ma per evitare, almeno momentaneamente, i futuri dazi in futuro.

Questo mercato in continua crescita spinge gli investitori americani a sottovalutare i rischi derivanti dagli investimenti, in un clima di fiducia generale. In queste situazioni ci potrebbe essere il Minsky Moment che potrebbe causare gravi disagi ed instabilità economica.


Tagcloud:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alitalia: il 15 si chiude, dichiarazione di Di Maio

Unicredit e la newco per riunire le filiali estere