Libra, la nuova criptovaluta di Facebook
in ,

Libra: la nuova criptovaluta di Facebook

Libra: caratteristiche e vantaggi della nuova criptovaluta di Facebook

Libra è la nuova criptovaluta di Facebook. Ogni giorno milioni di persone compiono delle transazioni online. Una parte della popolazione comunque non ha un conto bancario e trova difficile compiere determinate operazioni online. Questo ha fatto sì che dopo diversi anni di lavoro Facebook abbiamo dato l’annuncio ufficiale, Facebook avrà la sua criptovaluta a partire dal 2020.

Effettuare transazioni in breve tempo e ovunque e sempre più fondamentale al giorno d’oggi e lo sarà sempre di più nel futuro. Si è passati da trasferimenti monetari “fisici” a transazioni online molto più veloci direttamente online e fattibili in qualsiasi luogo del mondo.

Facebook è il social media più utilizzato al mondo e quindi dispone della più grande community di utenti. Basti pensare che il numero di utenti dei social media è quasi di 3,5 miliardi. Questo ha spinto Facebook ad investire nel mondo dei pagamenti online. Facebook ha tutte le potenzialità con Libra di essere uno dei metodi di pagamento più utilizzati al mondo.

Da dove deriva il nome Libra?

Con il termine Libra, secondo David Marcus, ex presidente di Paypal, si indica un concetto di : “Libertà, giustizia e denaro, che è esattamente quello che stiamo cercando di fare qui”. La libra è il segno astrologico per la giustizia e la parola francese per la libertà, inoltre, la libbra nell’antica romana era un’unità di misura. La parola libra quindi contiene la combinazione di questi fattori.

Libra: la nuova criptovaluta di Facebook da chi sarà gestita e quali sono le sue caratteristiche

La criptovaluta di Facebook, sarà uno stablecoin cioè una moneta virtuale poco volati perchè garantita da: «asset a bassa volatilità, come depositi bancari e titoli di Stato a breve termine denominati in valute di Banche centrali stabili e ad alta reputazione».

Tra gli investitori coinvolti in questa associazione ci sono colossi come: Mastercard, Paypal, Visa, Spotify, Uber, Visa.

Attraverso questa criptovaluta sarà possibile pagare velocemente anche attraverso app come Whatsapp e Messenger, questo è il punto di forza. A differenza delle altre criptovalute che celano in realtà molte volte sistemi complessi, Libra sarà utilizzabile per gli scambi monetari giornalieri e in modo molto semplice e diretto. Come le altre monete utilizzerà la tecnologia Blockchain per assicurare le transazioni.

Facebook ha creato un sistema chiamato Calibra che non è altro che un portafoglio digitale utilizzato per conservare, inviare e spedire le libre.

Calibra condividerà i dati dei clienti solo con Facebook che ripromette di non utilizzare questi dati a fini di targeting. Facebook da garanzie sull’evitare in qualsiasi modo che si venga a ricreare un altro caso come quello di Cambridge Analytica.

Libra è una sfida al sistema bancario?

Circa metà della popolazione adulta secondo le indagini di Facebook non dispone di un conto corrente bancario. Nei paesi in via di sviluppo circa il 70% delle aziende non ha accesso al credito. Anche nei paesi europei avere accesso al credito risulta sempre più difficile, dove le banche richiedono sempre più garanzie anche per prestiti di piccola entità.

Questa moneta potrebbe essere un’alternativa? Probabilmente sì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fondi ETFs e indici di borsa

Salario minimo fissato a 9 euro in Italia