I fondi ETFs riflettono l'andamento degli indici di borsa
in , , ,

Fondi ETFs e indici di borsa

Cosa sono gli ETFs: Vantaggi e differenze rispetto ai fondi di investimento

I Fondi ETFs riflettono gli indici di borsa, questo li differenzia da qualsiasi altro strumento finanziario

Le dinamiche di un mercato finanziario vengono misurate attraverso degli indici finanziari. Esempi sono il FTSEMIB che rappresenta il mercato azionario italiano o il DOW JONES E S&P 500 che rappresenta il mercato azionario per gli USA. Un indice è quindi un insieme di titoli azionari e obbligazionari che rappresentano un mercato.

L’obiettivo di chi opera su un mercato è quello di ottenere un rendimento. Per ottenere un rendimento si avranno a disposizione due alternative:

  • Fondo di investimento: Il fondo investe sul mercato scelto, ad esempio la Borsa Italiana con l’obiettivo di ottenere un rendimento maggiore rispetto a quello del mercato stesso, attraverso dei gestori e un processo di analisi. A livello aggregato, tuttavia, generalmente non si ottengono rendimenti maggiori di quelli del benchmark (ci sono delle eccezioni) a causa di errori gestionali o dello sfasamento temporale. Lo sfasamento temporale avviene nel momento in cui il gestore si aspetta di ottenere un determinato rendimento superiore a quello del benchmark dopo un lasso di tempo come 24 mesi e l’investitore fa una valutazione dopo un lasso di tempo più breve come 6 mesi (in questo caso il bilancio potrebbe essere negativo);
  • ETF: Sono un tipo di fondi d’investimento che riflettono l’andamento degli indici di borsa. Ad esempio se il Ftse Mib ha un rialzo del 2% l’ETF che lo replica guadagna il 2%. Il rendimento quindi dipende dall’andamento della borsa.

Fondi ETFs e indici di borsa:  I vantaggi

Gli ETF sono panieri di titoli che si comprano e si vendono in borsa con una sola operazione che hanno l’obiettivo di replicare un indice. In Italia sono quotati sul segmento ETF plus di Borsa Italiana. A differenza dei fondi gestiti dove la gestione è attiva, la gestione degli ETF è passiva. Come avviene per le azioni, gli ETF possono essere acquistati durante una seduta di borsa e sono molto liquidi. Gli ETF come le azioni possono essere scambiati intraday ed essere liquidati all’istante.

La liquidità è molto importante perché permette di rientrare del capitale investito anche durante la stessa giornata. Il guadagno o la perdita degli ETF avviene nel momento in cui si decide di disinvestire; al momento del disinvestimento si calcola l’ammontare del paniere di titoli e dopo due giorni l’investitore potrà ricevere il denaro derivante dal suo investimento.

Differenze fondi ETFs e Fondi di Investimento

I fondi ETF rispetto ai fondi di investimento comuni hanno costi più bassi. Non ci sono costi d’ingresso o di uscita. L’ammontare del costo di gestione annuale varia tra lo 0,1 e lo 0,8 %. Tra i costi si devono prendere in considerazione anche le commissioni dei broker. Le commissioni variano da un broker all’altro, quindi prima di decidere di investire con uno è consigliabile conoscere bene anche gli altri.

Gli ETF sono un prodotto semplice che permette investimenti diversificati e trasparenti perché è possibile conoscere in tempo reale quali sono i titoli all’interno del paniere.

Questa tipologia di fondi permette anche un investimento minimo perché si può comprare anche un singolo titolo, ad esempio spendendo 100 euro. Gli ETF, inoltre consentono anche di poter impostare uno stop loss come avviene per le azioni.


Tagcloud:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Minibot: un nuovo strumento finanziario

Libra: la nuova criptovaluta di Facebook